INPS – Artigiani e commercianti addio all’avviso contributivo

 In News

L’ INPS non invierà più in maniera cartacea gli avvisi che informano l’artigiano e il commerciante circa i contributi in scadenza

L’artigiano e commerciante non saranno più informati mediante avviso cartaceo circa i contributi in scadenza da versare all’INPS.

Ciò significa che, a partire dalla prima emissione del 2013, l’Istituto previdenziale non invierà più né la lettera di avviso dei contributi in scadenza né le avvertenze per la compilazione del modello F24.

La novità è reperibile in un comunicato stampa INPS.

La via telematica
– L’adempimento sarà sostituito dalla telematizzazione. Infatti, a partire dal 30 aprile p. v., gli iscritti, accedendo via internet al “Cassetto Previdenziale degli Artigiani e dei Commercianti”,*** troveranno, nella sezione comunicazione bidirezionale, la lettera informativa contenente i dati relativi agli importi da pagare per la contribuzione 2013.

A tal fine, è necessario dotarsi di PIN rilasciato appositamente dall’INPS.

In ogni caso è comunque possibile delegare una persona di propria fiducia, o un’associazione di categoria o il nostro ufficio in quanto CAAF autorizzato, per comunicare con l’Istituto e per presentare eventuali domande relative alla propria posizione.

La delega, in particolare, può essere effettuata tramite il cassetto previdenziale degli artigiani e commercianti, accedendo alla funzionalità “gestione deleghe”.

La scadenza
– A tal proposito, ricordiamo che la prossima scadenza per il versamento dei contributi scade il 16 maggio 2013.

Le aliquote per il corrente anno risultano così fissate:

– soggetti con età superiore ai 21 anni: 21,75% per gli artigiani; 21,84% per i commercianti;

– per i collaboratori di età inferiore a 21 anni: 18,75% per gli artigiani; 18,84% per i commercianti.

 

 

***  Il nostro studio, su Vostra richiesta, potrà assisterVi od eseguire per Vs. conto tutte le pratiche necessarie.

Recent Posts